home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Apre il Terminal C, aeroporto Fontanarossa “respira”: ecco come funziona

Domani alle 7, l'inaugurazione con il primo volo Catania-Malpensa di Easy Jet

Apre il Terminal C, aeroporto Fontanarossa “respira”: ecco come funziona

Catania - L’avevamo immaginato, al posto dell’area expo “Norma” (idea buona e giusta sulla carta, ma un costoso flop nei fatti), per poi pubblicare i primi rendering virtuali di un progetto che via via prendeva forma. Infine, ieri pomeriggio, siamo entrati nell’ormai non più cantiere che sta per diventare realtà. Perché adesso, finalmente, ci siamo. Domani mattina, alle 7 in punto, con un volo Catania-Malpensa di Eaesy Jet, diventa operativo il terminal C di Fontanarossa.

La Sicilia ha visitato in anteprima il nuovo spazio dedicato alle partenze. Un’area di circa 3mila metri quadri che ospiterà strutture e servizi in modo da far “respirare” l’aeroporto catanese, che nel 2017 ha superato i 9 milioni di passeggeri con la prospettiva, per l’anno in corso, di andare in doppia cifra. E così è una notizia positiva, per migliaia di siciliani prima ancora che per i turisti, il fatto che da domani ci sia un altro terminal a tutti gli effetti, con la capacità di ospitare già 600mila partenze l’anno nella fase iniziale con l’ambizione di un milione nel futuro prossimo. Operativi, infatti, sin da domani quattro banchi di check-in (a regime saranno sei), quattro gate e quattro varchi di sicurezza. Dall’aerostazione alla pista, l’imbarco dovrebbe essere consentito a piedi. «La destinazione iniziale - spiega Antonio Palumbo, accountable manager di Sac - è quella di ospitare i voli “Schengen” di Easy Jet, ovvero tutte le tratte nazionali e internazionali tranne quelli su Regno Unito e Svizzera».

FOTOGALLERY

«Il primo innegabile beneficio dell’apertura del terminal C - ricorda l’amministratore delegato di Sac, Nico Torrisi - è quello di rendere molto più fluido e funzionale la fruizione dell’intera aerostazione, attraverso un incremento degli spazi, un potenziamento dei servizi e una razionalizzazione delle risorse umane». Nel terminal principale, infatti, resteranno attivi tutti gli attuali 13 varchi di sicurezza così come gli altri servizi alle partenze e agli arrivi. La prospettiva a lungo termine, dopo il 2020, è il definitivo salto di qualità con la ristrutturazione della vecchia “Morandi” in un sistema di terminal integrati.

La scelta di dedicare, almeno per il momento, il nuovo terminal C alla compagnia low cost britannica, ricorda Torrisi, «è strategica anche nel proficuo rapporto con Easy Jet» (che nel 2017 ha fatto registrare su Catania 1,1 milioni di passeggeri), «con una consolidata sinergia destinata ad accrescersi ulteriormente nel tempo». Nell’ex “Norma” sono già pronti i due bar (uno prima i varchi di controllo e uno al gate) e la zona duty free. Il costo complessivo dell’adeguamento del terminal C? «Siamo riusciti a restare sotto il milione di euro, al netto delle spese per i radiogeni», rivela l’ingegnere Palumbo. Che, da Rup dell’opera, incassa le «congratulazioni più che meritate per l’ottimo lavoro svolto, anche con la passione di un “capo cantiere”» da parte di Torrisi. L’ad per ora frena sull’ipotesi di nuove assunzioni di personale per il nuovo terminal. «Razionalizzeremo le risorse umane disponibili e attingeremo dal bacino di stagionali individuati col bando pubblico. Poi, a regime, si vedrà».

Tutto (o quasi) è pronto. Alle 7 di domattina il primo volo. L’inaugurazione - una volta tanto, nella Sicilia affezionata alle cerimonie - è successiva all’entrata in funzione. A tagliare il nastro, mercoledì 25, i presidenti di Enac e Sac, Vito Riggio e Daniela Baglieri, alla presenza di autorità assortite.

Twitter: @MarioBarresi

i numeri

3.000
metri quadri

la superficie del terminal C

600.000
passeggeri
l’anno

la capacità operativa (con l’ipotesi di arrivare fino a 1 milione)

4 gate

4 check-in

4 varchi
di controllo

1 milione
di euro

il costo di adeguamento dell’ex area “Norma”

9,1 milioni
di passeggeri

il traffico registrato a Fontanarossa nel 2017

1,1 milioni
di passeggeri

movimentati nel 2017 da Easy Jet a cui sarà inizialmente destinato il terminal C

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • amicocal

    14 Luglio 2018 - 15:03

    Benissimo l'apertura di un nuovo terminal,ma sarebbe ora che i nostri politici si facessero carico ogni tanto ai problemi dei siciliani con l'imposizione alle varie compagnie di condizioni più vantaggiose,come avviene tuttora per le altre isole, per i viaggi aerei dei siciliani verso le altre città d'Italia.Forse ,anzi quasi sempre un biglietto per destinazioni estere costa in media molto di meno di un biglietto per voli interni.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa