Notizie locali
Pubblicità

Catania

Troppe vittime da incidenti sulle strade siciliane: altre due persone muoiono a S.M. di Licodia

Di Redazione

Santa Maria di Licodia (Catania) - Ancora sangue sull'asfalto in Sicilia. Due persone, un uomo e una donna, hanno perso la vita in uno scontro frontale avvenuto in territorio di Santa Maria di Licodia, in provincia di Catania, vicino alla zona delle Vigne. Altre due persone sono rimaste ferite, una delle quali abbastanza gravemente. A scontrarsi una Fiat Panda e una Fiat Punto.

Pubblicità

A perdere la vita sono stati Simone Cantarella, che poco più di una settimana fa aveva compito 36 anni, e Rosanna Bulla di 44 anni. Entrambi di Adrano: lui infermiere, lei operatrice socio assistenziale. Viaggiavano sulla stessa auto, una Fiat Panda, assieme ad una terza collega di lavoro di 33 anni, originaria di Messina, ma domiciliata ad Adrano. Per lei, che si trovava sul sedile posteriore, è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso del 118 ed ora si trova ricoverata all’ospedale “Cannizzaro” di Catania, per diversi «traumi con fratture esposte». L’altro ferito, che guidava la seconda auto, una Fiat Grande Punto, è un 34enne di Santa Maria di Licodia, che è stato trasportato in ambulanza all’ospedale catanese “Garibaldi”, dove si trova ricoverato in prognosi riservata.

Altro grave incidente nella serata di sabato a Belpasso, lungo via Fondaco, dove sono rimasti feriti due giovani, uno dei quali, 15 anni, è in gravi condizioni. Il ragazzo, adesso ricoverato in rianimazione al Garibaldi centro di Catania, era alla guida di uno scooter che si è scontrato con un'auto guidata da una trentenne catanese. Con lui, come passeggero, un amico di 16 anni, anch'egli ferito ma in modo meno grave che è stato ricoverato a Paternò. Illesa, ma sotto choc, l'automobilista.

Questi ultimi incidenti vanno ad aggiungersi ad un triste e preoccupante elenco che continua ad allungarsi. All'alba sempre di oggi altre due vittime della strada, a Motta Camastra. Ad avere la peggio in questo caso sono stati due fratelli di 17 e 28 anni originari di Francavilla, Francesco e Luciano Siracusa. 

E' di appena due giorni fa un altro pesante bilancio di vittime da incidenti: alle porte di Caltanissetta, al rientro da un matrimonio a Catania, tre componenti di una stessa famiglia sono rimasti sul selciato. Salvatore Barba, insieme ai figli Flavia ed Enzo, viaggiavano a bordo di una 500 che si è scontrata con un camion.

ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU "LA SICILIA" IN EDICOLA

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: