Notizie locali
Pubblicità

Catania

Poliziotto aggredito, revocata protezione umanitaria a ladro ghanese

Di Redazione

ROMA - Nei confronti del ghanese Gibren Mohammed alias Djibril Mohamed, l’uomo che ha aggredito un commissario di polizia a Catania durante un tentativo di furto in abitazione, è stata revocata la protezione umanitaria. Lo si apprende da fonti investigative.

Pubblicità

E l' aggressione al commissario catanese è stata commentata così dal ministro dell'Interno Matteo Salvini: «Siamo alla follia. A Catania, il commissario di Polizia Nuccio Garozzo è stato aggredito a sangue in casa propria da una banda di immigrati», uno dei quali «in Italia per "motivi umanitari"». «Tutta la mia solidarietà al commissario, che ho appena sentito al telefono e che dovrà convivere con 80 punti di sutura», scrive Salvini su Facebook pubblicando due foto del commissario con le mani ferite bendate e sangue sul volto. «Per questo presunto profugo - prosegue il ministro - invece nessuno sconto, espulsione immediata. Con il #DecretoSicurezza qualsiasi richiedente asilo che commette un reato in Italia verrà cacciato dal nostro Paese, senza eccezioni. Chi ci porta la guerra in casa non è il benvenuto. P.s. Se si fosse anche difeso, il poliziotto ora sarebbe indagato. Una legge giusta sulla legittima difesa che tuteli gli aggrediti e non gli aggressori è una delle nostre priorità».  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: