home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Sfornava ancora pane dal laboratorio chiuso per mancanza di igiene

Nel quartiere catanese di Nesima, un panettiere è stato denunciato dagli agenti del Commissariato Borgo-Ognina che appena qualche giorno addietro, gli avevano sequestrato il panificio trovato in pessime condizioni

Sfornava ancora pane dal laboratorio chiuso per mancanza di igiene

Catania - Quelli che nella mattinata di ieri i poliziotti del Commissariato Nesima, insieme a personale tecnico dell’Ufficio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Asp, hanno potuto constatare sono stati un’incredibile arroganza e lo spregio per ogni forma di legalità e rispetto per la salute pubblica: infatti, a nemmeno due giorni dal controllo effettuato dalla Squadra Amministrativa del Commissariato “Nesima”, che aveva portato alla chiusura di un laboratorio di panificazione, il titolare è stato trovato in piena attività e ciò nonostante le gravi condizioni igieniche ne avessero determinato la chiusura.

Il titolare del panificio in questione, che si trova in zona Nesima–corso Indipendenza, era stato oggetto di un’attenta ispezione, a seguito della quale gli erano state imposte delle prescrizioni per ricondurre l’esercizio pubblico a condizioni igieniche accettabili, per la tutela della salute dei clienti che in quel negozio acquistano il pane.

Ma come se nulla fosse stato, l’uomo si era rimesso al lavoro infischiandosene di igiene, pulizia e raccomandazioni dell’Asp. Ma la nuova ispezione lo ha incastrato alle sue responsabilità. I macchinari e le attrezzature sono stati sottoposti a sequestro penale e l’uomo è stato denunciato in stato di libertà per l’inosservanza di un provvedimento dell’Autorità.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa