home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, in 4 assaltano Credem di via Leopardi: arrestati

Uno di loro era riuscito a fuggire con il bottino di 3.100 ma anche lui è stato preso dalla Polizia in una zona poco distante dalla banca

Catania, in 4 assaltano Credem di via Leopardi: arrestati

Da sinistra Piacente, Platania, Vinci, Cici

Catania - Sventata una rapina a un istituto bancario di via Giacomo Leopardi: a finire in manette i pregiudicati Antonino Vinci, 20 anni, Davide Junior Piacente, 32 anni e Mario Cici 25 anni, insieme a loro Stefano Platania, 21 anni; tutti sono indagati per il reato di rapina aggravata in concorso ai danni della Banca Credem, filiale di via G. Leopardi.

L’allarme è stato diramato intorno alle 15.55, quando la Sala operativa della Questura ha diffuso una nota radio nella quale era segnalata una rapina in corso presso la filiale dell'istituto di credito Credem di via Leopardi: immediatamente, sono giunti sul posto diversi equipaggi della Squadra Mobile e dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. I poliziotti della Volante, non appena raggiunto l’esterno dell’istituto di credito, si sono messi alla ricerca di soggetti che potessero fungere da “palo”, senza notarne alcuno, così come non sono stati notati nelle vicinanze veicoli col motore acceso.

Peraltro, le porte d'accesso ai locali dell'istituto bancario erano regolarmente chiuse: apparentemente, quindi, sembrava tutto a posto. Nonostante ciò però i poliziotti sono entrati ugualmente e davanti alla porta a bussola, si sono trovati difronte due uomini, uno dell'apparente età di 50 anni e l'altro più giovane, entrambi abbigliati elegantemente, i quali, da dietro il vetro blindato, gesticolando, facevano segno che andava tutto bene. Ancora una volta i poliziotti hanno intuito che qualcosa non andava per il verso giusto e così, dopo aver intimato ai due soggetti di sbloccare l'ingresso, hanno poi avuto ragione di vedere che all'interno della banca, tra i presenti, c'erano tre soggetti, uno dei quali vestito con tuta da meccanico successivamente identificato per Piacente, che tentavano di “passare inosservati”. I tre rapinatori, che avevano obbligato i due impiegati (tra cui il direttore della banca) a fingere con i poliziotti, sono stati arrestati. All'appello mancava ancora Cici che riuscendo a dileguarsi in un primo momento, è stato poi rintracciato in via Santangelo Fulci con addosso il bottino della rapina: 3.100 euro.

I rapinatori sono stati arrestati e condotti in Questura da dove, espletate le formalità di rito, sono stati condotti nel carcere Piazza Lanza, a disposizione dell'A.G.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP