Notizie locali
Pubblicità

Catania

Dia confisca beni di Daniele Nizza, esponente dell'omonimo clan etneo

Di Giuseppe Anastasio

CATANIA - Personale della Direzione investigativa antimafia (Dia) di Catania, diretta dal primo dirigente della polizia di Stato Renato Panvino, sta eseguendo un decreto di confisca nei confronti di Daniele Nizza, di 42 anni, esponente di spicco dell’omonimo clan. Il provvedimento, emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Catania su proposta della locale Direzione distrettuale antimafia (Dda), diretta dal procuratore Carmelo Zuccaro, riguarda beni intestati a Daniele Nizza ed ai suoi familiari conviventi, oltre che a terze persone: si tratta di sei unità immobiliari site a Catania e due motoveicoli, per un valore complessivamente stimato di 1,5 milioni di ieri.

Pubblicità

«Daniele Nizza - scrive in una nota la Dia - insieme ai fratelli Salvatore di 46 anni, Andrea Luca di 32,  Giovanni di 45 e Fabrizio di 43, quest’ultimo collaboratore di giustizia - annovera a vario titolo numerose condanne in primo e secondo grado per estorsione, associazione per delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, violazioni alla normativa in materia di armi e omicidio. Peraltro si aggiunge - nei confronti di Salvatore Nizza e Andrea Luca e Nizza erano stati già eseguiti dalla Dia., il 24 dicembre 1018 e lo scorso gennaio, analoghi provvedimenti - emessi sempre dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione su proposta di applicazione di misura di prevenzione personale e patrimoniale avanzata da questa Procura distrettuale - che disponevano la confisca dei rispettivi patrimoni, consistenti in numerosi beni immobili, mobili registrati e rapporti finanziari, per un valore complessivo di circa 2,3 milioni di euro. I fratelli Nizza - si legge ancora nel comunicato della Dia - appartengono all'omonimo gruppo criminale - articolazione della famiglia di cosa nostra catanese “Santapaola-Ercolano” attivo a Catania nel quartiere Librino».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA