Notizie locali
Pubblicità

Catania

Stupro Catania, "Non è come sembra" Difesa accusati sostiene altra versione

Di Redazione

CATANIA - «Non è come sembra, non è come è stato detto: ci sono importanti novità che emergeranno in aula e che daranno un’altra luce ai fatti accaduti». Lo afferma l'avvocato Luigi Zinno confermando la presentazione di un ricorso al Tribunale del riesame di Catania contro l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip contro tre giovani accusati di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una 19enne statunitense. L’udienza si terrà il prossimo 9 aprile.

Pubblicità


L’avvocato Zinno assiste Roberto Mirabella, assieme alla collega Monica Catalano che difende anche Agatino Valentino Spampinato. Il terzo indagato, Salvatore Castrogiovanni, è assistito dalla penalista Maria Luisa Ferrari. La Procura di Catania ha richiesto al Gip Simona Ragazzi un incidente probatorio con la deposizione della diciannovenne statunitense, assistita dall’avvocato Mirella Viscuso, che dovrebbe nei prossimi mesi tornare appositamente in Italia. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA