Notizie locali
Pubblicità

Catania

Bronte, ai domiciliari litiga con la madre e va dai carabinieri: «Meglio il carcere»

Di Redazione

BRONTE - Dopo un violento litigio con la madre che lo aveva buttato fuori di casa, un uomo di 36 anni che scontava i domiciliari con il braccialetto elettronico, Biagio Catania, ha preferito recarsi dai carabinieri dicendo che era meglio andare in carcere che stare con la genitrice. E' accaduto ieri sera a Bronte (Catania). I militari, intervenuti dopo che in caserma era scattato l’allarme, hanno bloccato l'uomo a metà strada tra la sua abitazione e la sede dei carabinieri.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA