Notizie locali
Pubblicità
Catania, la Tari slitta ancora: il Comune proroga la scadenza al 30 giugno

Catania

Catania, la Tari slitta ancora: il Comune proroga la scadenza al 30 giugno

Di Redazione

CATANIA, 26 MAG - Il sindaco di Catania Salvo Pogliese e il vicesindaco e assessore alle finanze Roberto Bonaccorsi hanno dato direttive agli uffici della ragioneria generale di palazzo dei Chierici di prorogare al 30 giugno la sospensione della riscossione e dei versamenti ordinari della Tari, già disposta con la Deliberazione di Giunta del 31 marzo 2020. Sino a ieri, prima che si decidesse per il nuovo provvedimento i cittadini avrebbero dovuto pagare la prima rata Tari alla scadenza del 31 maggio. Ieri, invece, dopo una riunione con tutti i direttori, il vicesindaco e assessore al Bilancio, Roberto Bonaccorsi, su input del sindaco, ha disposto il rinvio di un altro mese per il pagamento. Le rate sospese dovranno essere versate al Comune di Catania secondo le scadenze che saranno successivamente indicate dall’Amministrazione.

Pubblicità

Inoltre, in applicazione del Dl Rilancio che ha esonerato dal pagamento della Tosap e della Cosap le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico dal 1 maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020, gli uffici comunali competenti sono tenuti alla sospensione delle riscossioni del tributo. Rimangono sospesi secondo l’indirizzo del sindaco e del vicesindaco, anche il pagamento delle rette per la fruizione del servizio di asili nido comunali.

Infine, rimane fissata al prossimo 16 giugno l’anticipo del versamento della prima rata Imu per il 2020, per quanti decorre l'obbligo del pagamento. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA