Notizie locali
Pubblicità
Catania, auto rubate e smontate: quattro arresti a Picanello

Catania

Catania, auto rubate e smontate: quattro arresti a Picanello

Di Redazione

CATANIA - Quattro persone sono state arrestate a Catania da agenti della Polizia Stradale perché sorprese in un deposito del quartiere di Picanello a smontare un’auto rubata. Sono Andrea Caruso, di 38 anni, Salvatore Coco, di 34, Domenico Scaravilli, di 32, ed Angelo Vinci, di 33. Sono tutti accusati di riciclaggio. Gli agenti sono intervenuti in via Galatioto ed hanno bloccato i quattro che avevano appena caricato il telaio di una Nissan Qashqai rubata a Catania la notte tra il 25 ed il 26 maggio.

Pubblicità

Nel deposito gli agenti hanno trovato quasi tutti i pezzi mancanti del veicolo tranne il motore, che presumibilmente era stato già consegnato a qualche ricettatore. Durante la ricerca del motore mancante gli agenti hanno individuato un’area privata adibita ad officina meccanica di Macchia di Giarre (Catania) dove sono stati trovati altri 4 motori risultati appartenenti ad altrettante auto rubate a Catania nei mesi scorsi. Il titolare dell’officina, un uomo di 30 anni, è stato denunciato per ricettazione. Caruso, Coco e Scaravilli sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza. Vinci è stato posto hai domiciliari perché incensurato. Sono in corso indagini per individuare altre persone coinvolte nella "filiera» dei furti e del riciclaggio degli automezzi. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA