Notizie locali
Pubblicità
Catania, ricercato ma gestiva una discarica abusiva di rifiuti pericolosi

Catania

Catania, ricercato ma gestiva una discarica abusiva di rifiuti pericolosi

Di Redazione

CATANIA - Pietro Gangemi, 35 anni, ricercato perché destinatario di un ordine di esecuzione pena per reati contro il patrimonio, è stato arrestato da agenti del commissariato Librino di Catania. L’uomo era in un casolare dello Stradale Cardinale occupato illegalmente e con un allaccio abusivo alla rete elettrica. La polizia gli ha anche contestato l'attività illegale di gestione e raccolta di rifiuti speciali pericolosi realizzata nel fondo. Scoperte anche attrezzature per catturare volatili e specie protette e alcuni cardellini in gabbia, che sono stati liberati. Sequestrati anche 35 proiettili calibro 6.35, undici centraline di autovetture e due ricetrasmittenti.

Pubblicità

Durante altri controlli agenti del commissariato Librino hanno denunciato nel rione San Giorgio un pregiudicato per gestione illegale di rifiuti speciali pericolosi, abuso edilizio e invasione di terreni pubblici per avere costruito abusivamente una villa di lusso su un terreno in cui era stata allestita una discarica abusiva , derivanti dalla costruzione dell’immobile , per un totale di circa 4 tonnellate. Nel rione Pigno la polizia ha infine scoperto diversi allacci abusivi all’Enel. In un caso particolare a un contatore intestato a una donna deceduta da 10 anni erano allacciati gli utenti di diversi stabili della zona.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: