Notizie locali
Pubblicità
Nicolosi, furto in villa ma i ladri dicono ai Cc di essere in cerca di funghi

Catania

Nicolosi, furto in villa ma i ladri dicono ai Cc di essere in cerca di funghi

Di Redazione

Nicolosi (Catania) - I carabinieri della Stazione di Nicolosi hanno arrestato il 53enne Armando Roccaforte ed il 36enne Maurizio Salvatore Guarrera, entrambi catanesi, ritenuti responsabili di furto in abitazione in concorso. Nel corso della notte di ieri un passante aveva intravisto due persone che avevano scavalcato la recinzione di una villa sita nella S.P. 92 in località Contrada Sona e, con grande senso civico, ha immediatamente informato il 112 fornendo addirittura le coordinate per l’individuazione tramite GPS. I due malviventi però, compreso di essere stati scoperti, si sono dileguati venendo però dopo intercettati dalla pattuglia dei militari e bloccati, dopo un breve inseguimento, all’altezza del Bivio San Leo.

Pubblicità

Gli arrestati, che senza neanche molta convinzione avevano dichiarato ai militari di essere in cerca di funghi, sono stati sottoposti a perquisizione personale e della loro Fiat Punto, all’interno della quale i carabinieri hanno trovato vari attrezzi in ferro utilizzati solitamente per la forzatura degli infissi nonché due telecomandi per apparecchiature video.

A seguito di un successivo sopralluogo sull’abitazione indicata dal testimone come oggetto di furto, i militari hanno constatato che i due ladri avevano asportato una TV 50 pollici, vaie bottiglie di liquori ed alcune componenti del sistema di videosorveglianza che, nella fretta di fuggire, avevano temporaneamente occultato in un attiguo terreno abbandonato con l’intento di recuperarli successivamente portando con sé, invece, soltanto i telecomandi che erano stati precedentemente rinvenuti. I due sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: