Notizie locali
Pubblicità
Catania, una serra nel secondo piano della villetta per coltivare cannabis

Catania

Catania, una serra al 2° piano della villetta per coltivare cannabis

Di Redazione

catania - I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fontanarossa hanno arrestato un 56enne catanese, incensurato, responsabile di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti, oltre che furto aggravato di energia elettrica.

Pubblicità

I militari, avevano appreso che in via San Francesco La Rena, precisamente in un’abitazione all’interno del “Villaggio Azzurro”, qualcuno aveva avviato una redditizia coltura di … “cannabis indica”. Così dopo alcuni giorni trascorsi come bagnanti ospiti anonimi del villaggio, hanno deciso di fare irruzione in una villetta a due piani.

Era inevitabile infatti, per chi ne conosce l'odore, passare da quella strada e non sentirlo. Quindi, i carabineri hanno effettuato una perquisizione nella villetta scoprendo al secondo piano la serra casalinga: all'interno c'erano 63 piante ben sviluppate con altezze fino a due metri.

L’uomo, oltre ad aver realizzato impianti di ventilazione con aerazione con l’esterno, irrigazione e riscaldamento con ben 15 lampade alogene da 600 watt cadauna, curava meticolosamente le piante con particolari fertilizzanti, come riscontrato dai militari in una ricetta a penna ritrovata sul posto con annotazione giornaliera delle cure da effettuare.

La gestione della serra prevedeva però un grosso dispendio di energia elettrica così che l’arrestato, per limitare i suoi esborsi ed ottimizzare i profitti, ha inteso allacciare abusivamente all’illuminazione pubblica i suoi impianti.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

 

 

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA