Notizie locali
Pubblicità
Rifiuti, a Catania ricomincia raccolta dopo riapertura discarica Lentini

Catania

Rifiuti, a Catania ricomincia raccolta dopo riapertura discarica Lentini

Di Redazione

CATANIA - «Abbiamo dato disposizioni agli uffici e tramite essi alla Dusty, per raccogliere i rifiuti con turni ininterrotti, fino alla rimozione totale dei cumuli che purtroppo si formati per via della temporanea chiusura della discarica, a causa di un guasto tecnico». Lo hanno detto il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, e l’assessore all’Ecologia, Fabio Cantarella, dopo che l’impianto di Lentini in mattinata ha riaperto le porte agli auto compattatori, in fila da due giorni, in attesa di sversare i rifiuti del capoluogo etneo. Secondo le previsioni dei tecnici con questo ritmo di raccolta e l’ausilio dei mezzi meccanici messi in campo, entro 24 ore si dovrebbe tornare alla normalità, eliminando la tante micro discariche che si formate nel fine settimana. Giovedì scorso è stato consegnato all’Ufficio regionale per gli appalti (Urega) il bando di gara settennale, col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, per un ammontare di 353 milioni di euro.

Pubblicità

Secondo l’impostazione del bando, che punta sulla raccolta porta a porta diffusa in tutta la Città, suddivisa in tre macro lotti: zona Nord, zona Centro e zona Sud, recependo le sollecitazione dell’Anac a suddividere l’assegnazione dell’appalto in più parti anziché in un unico lotto. La pubblicazione del bando, a carattere europeo, dovrebbe avvenire in tempi brevissimi. Proprio oggi, alla scadenza dell’affidamento, è stato firmata la nuova proroga dell’appalto ponte, che scadrà contestualmente all’aggiudicazione della gara per sette anni e all’avvio delle operazioni con il nuovo sistema. "Sarà una grande rivoluzione -hanno detto il sindaco Pogliese e l'assessore Cantarella - in cui non saranno ammessi i comportamenti incivili che abbiamo registrato in questi giorni, con tante persone che purtroppo hanno sversato i rifiuti per strada anche sabato, quando cioè vige il divieto di farlo e non hanno raccolto l’appello a evitare il formarsi di cumuli. Da febbraio avremo numerose altre telecamere per individuare gli incivili e con il porta a porta nessuno potrà derogare alle rigide modalità di conferimento. Occorre la collaborazione di tutti i cittadini per cambiare verso a condotte inaccettabili e noi ce la metteremo tutta, costi quel che costi, per avere una città più civile e decorosa». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA