Notizie locali
Pubblicità
Catania, sindaco e arcivescovo negli ospedali per Sant'Agata: «Vicini a chi combatte il Covid»

Catania

Catania, sindaco e arcivescovo negli ospedali per Sant'Agata: «Vicini a chi combatte il Covid»

Di Redazione

Oggi il sindaco Salvo Pogliese e l’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina si sono recati negli ospedali cittadini a rendere omaggio al personale medico e paramedico, agli operatori socio-sanitari e ai volontari, da quasi un anno in prima linea per contrastare i nefasti effetti della pandemia da Covid-19, che ha generato numerosissimi ricoveri e purtroppo anche centinaia di vittime nella città e nella provincia di Catania.

Pubblicità

Hanno avuto inizio dall’Azienda Cannizzaro gli incontri che il sindaco e l’arcivescovo hanno svolto nella giornata di oggi. Nella chiesa del Cannizzaro, nel rispetto delle misure anti-contagio, erano presenti tra gli altri il direttore generale Salvo Giuffrida, il direttore sanitario Diana Cinà, il commissario Covid provinciale Pino Liberti, la maggior parte dei primari dell’Azienda ospedaliera, il cappellano Mario Torracca, volontari, medici e infermieri dei reparti Covid, della Rianimazione, del Pronto Soccorso. Il primo cittadino era accompagnato dall’assessore alla Sanità Giuseppe Arcidiacono.

«Grazie al Sindaco e all’Arcivescovo – ha detto il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro – per l’opportunità che ci hanno dato di testimoniare la riconoscenza nei confronti dei sanitari impegnati quotidianamente nelle cure dei malati e in particolare, ormai da molti mesi, nella lotta al Covid. È un momento di raccoglimento, di preghiera e di devozione di cui tutti facciamo tesoro, con l’auspicio che l’anno prossimo potremo festeggiare Sant’Agata nelle forme più rituali».

«Mentre la pandemia comporta la rivisitazione dei festeggiamenti – sono state le parole del sindaco Pogliese – abbiamo voluto cogliere l’occasione per dare concreta testimonianza al sentimento di gratitudine di tutta la città verso gli operatori che con abnegazione combattono ormai da quasi un anno contro questo terribile virus. La devozione a S. Agata, che ci accomuna tutti, ci unisce anche in questi momenti difficili».

Dopo la breve liturgia, officiata da Sua Eccellenza mons. Gristina, il primo cittadino ha consegnato al direttore generale un gagliardetto con lo stemma della città di Catania.

Presso il Salone Dusmet del presidio ospedaliero Garibaldi-Centro, l’arcivescovo  e il sindaco della città etnea, Salvo Pogliese, hanno incontrato il personale sanitario attualmente impegnato nella lotta contro il Covid. Accompagnati dal direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Piazza Santa Maria di Gesù, Fabrizio De Nicola, le autorità cittadine hanno avuto modo di incontrare il personale in servizio attraverso uno specifico collegamento in streaming, che nulla comunque ha sottratto al momento di raccoglimento in onore di Sant’Agata.

«Avremmo voluto festeggiare i giorni delle festività agatine in maniera diversa, – ha detto il manager dell’Arnas Garibaldi – ma sono sicuro che nel cuore di ogni singolo catanese non mancheranno i dovuti momenti di intima introspezione. Ringraziamo, dunque, l’Arcivescovo e il Sindaco per la sensibilità e la vicinanza ai pazienti e ai nostri professionisti, che tanto hanno dato e tantissimo stanno dando per combattere questa difficile malattia. Siamo sicuri che la prossima edizione della Festa sarà diversa».

A conclusione dell’incontro, l’Arcivescovo ha invitato tutti i sanitari collegati alla preghiera, esibendo in primo piano la tradizionale reliquia della Santa Patrona catanese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA