Notizie locali
Pubblicità
Minaccia su Facebook di fare una strage di minorenni, denunciato un uomo a Vizzini

Catania

Minaccia su Facebook di fare una strage di minorenni, denunciato un uomo a Vizzini

Di Redazione

Un post sgrammaticato su Facebook dove minacciava di ammazzare tutti. I Carabinieri di Vizzini hanno così denunciato un 32enne del posto, per minacce gravi e detenzione abusiva di armi.

Pubblicità

Vizzini ha vissuto momenti di angoscia per le gravi minacce diffuse dall’uomo attraverso “Facebook”, tanto farneticanti quanto terribili.

In particolare i Carabinieri avevano ricevuto le segnalazioni di molti internauti o semplici mamme atterrite che, loro malgrado, avevano visto un video postato sul social network dal 32enne nel quale quest’ultimo manifestava il proprio livore nei confronti dei minorenni, proponendosi di ucciderne quanti più possibile, tutto ciò acuito dal fatto che le sue minacce erano rese ancora più terrificanti dal fatto di brandire un enorme coltello di foggia militare a doppia lama.

I militari si sono pertanto immediatamente recati nell’abitazione dell’interessato, in pieno centro cittadino, dove hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare che ha effettivamente loro permesso di rinvenire il grosso coltello utilizzato per la realizzazione del video in questione.

Nel corso dell’attività i militari hanno tentato d’instaurare un dialogo con l’uomo, che ha candidamente ribadito le sue minacce, constatando come quest’ultimo fosse animato da uno spirito di rivalsa nei confronti dei suoi concittadini, soprattutto i più giovani, dai quali si sentiva vilipeso, così manifestando in tutta la sua pericolosità l’incompatibilità del suo stato psichico con la sicurezza pubblica. Hanno così attivato il personale medico dell'ospedale “Gravina” di Caltagirone che, non senza difficoltà e con il loro ausilio, ha poi ricoverato l’uomo per un trattamento sanitario per verificare le sue reali condizioni di salute mentale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: