Notizie locali
Pubblicità

Catania

Riporta mille euro a una donna che li aveva dimenticati al bancomat

Di Simone Russo

Mascalucia (Catania) - Andrea Sciacca ha “sventolato” la bandiera dell’onestà siciliana a Desenzano del Garda. Una storia che, sicuramente, ci fa sperare in un futuro migliore per tutti. Andrea, 33enne originario di Mascalucia, da poco meno di un anno si è trasferito a Padenghe sul Garda per motivi di lavoro. La sua professione di barman gli ha permesso di ritagliarsi un piccolo spazio nel mondo del lavoro al nord. Qualche giorno fa, Andrea si trovava al bancomat di Desenzano del Garda e con una semplicità che gli fa onore, ha “recuperato” mille euro consegnandoli ad una 50enne molto distratta.

Pubblicità

«Non ho fatto nulla di che – esordisce Andrea – il mio comportamento dovrebbe essere normalità». Poco dopo le 20, il 33enne si trovava in fila allo sportello bancario, prima di lui una signora che ha eseguito velocemente una operazione ed è andata via. Andrea, però, si è immediatamente accorto che la 50enne aveva recuperato il bancomat, ma si era dimenticata di ritirare il denaro prelevato. Esattamente mille euro. Il 33enne non ci ha pensato un attimo ed è iniziata la corsa per la restituzione del denaro. «Appena mi sono accorto dei soldi – spiega – ho immediatamente cercato la signora che era già salita in macchina ed aveva ingranato già la marcia. Con una corsa abbastanza veloce mi sono fiondato da lei, proprio al centro della strada. Le ho bussato sul vetro della macchina ed ovviamente la donna si è anche spaventata. Le ho comunicato che si era dimenticata di ritirare i soldi e glieli ho consegnati. La signora non si era minimamente accorta della distrazione e stava ritornando a casa. Non ci ho pensato un attimo. È stato un gesto automatico, frutto dell’insegnamento e dell’educazione che mi ha dato la mia famiglia».

C’è da soffermarsi, però, sulla correttezza del gesto. Andrea, che appunto non ha nessuna certezza sul suo futuro lavorativo, non ci ha pensato neanche una volta a fare la cosa giusta. Mille euro non gli avrebbero cambiato la vita, ma sicuramente gli avrebbero permesso di “respirare” qualche mese. Ma non si fa. Non è corretto. E lui lo sa bene. Andrea, senza prevederlo, è riuscito a far ricredere chi “vive” di luoghi comuni sui siciliani. Troppo spesso, purtroppo, i giovani siciliani ne vengono fuori con un’immagine non lusinghiera. Si dice che sono tutti scansafatiche e che non vogliono lavorare. Si dice che tutti cerchino di fregare il prossimo. In realtà non è così, quasi mai. Andrea ne è una testimonianza. E di certo la 50enne di Desenzano del Garda, in futuro, racconterà dell’onesta di un ragazzo catanese e del suo “semplice” gesto che sicuramente ricorderà per sempre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA