Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, preso in casa di un parente uno dei trafficanti di droga del clan Nizza

Di Redazione

Catania - I Carabinieri della “Squadra Lupi” del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Catania, hanno arrestato il 55enne catanese Giuseppe Barbato.

Pubblicità

L’uomo in particolare, organico al gruppo di Librino della famiglia di cosa nostra catanese Santapaola-Ercolano, gestiva la piazza di spaccio di droga di via Capo Passero, “incarico” questo originariamente affidatogli dall’allora responsabile del gruppo Fabrizio Nizza (poi divenuto collaboratore di Giustizia) e, quindi, mantenuto con la successione al vertice del fratello Andrea Nizza, quest’ultimo arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale il 15 gennaio del 2017 mentre in stato di latitanza si nascondeva in una villa di Viagrande.

Barbato, che dovrà espiare la pena di anni 14 anni e giorni 20 di reclusione per i reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato sorpreso mentre trovava alloggiato a casa di un parente in via Capo Passero e, quindi, associato al carcere di Catania Piazza Lanza. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: