Notizie locali
Pubblicità

Catania

Catania, botte e minacce alla sorella con un coltello per debito di 40 euro

Di Redazione

Catania - I Carabinieri della Stazione di Piazza Dante hanno denunciato un pregiudicato di 37 anni, originario di Augusta (SR), poiché ritenuto responsabile di lesioni personali e minacce. La poveretta, una 38enne residente nel quartiere San Cristoforo, si è vista improvvisamente piombare in casa il fratello che, pretendendo a gran voce la restituzione dei 40 euro che le aveva prestato, ha iniziato col brandire un coltello da cucina per poi colpirla con dei pugni alla testa che l’hanno quasi tramortita.

Pubblicità

Alcuni passanti, richiamati dalle urla della donna, hanno chiesto aiuto al 112 consentendo, di fatto, l’intervento sul posto dell’equipaggio di una gazzella che ha bloccato l’energumeno, sequestrato il coltello, rinvenuto sul pavimento, e prestato soccorso alla vittima che, visitata dai medici del pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro è stata riscontrata affetta da “trauma cranico” guaribile in una decina di giorni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: