Notizie locali
Pubblicità

Catania

Adrano, omicidio Ranno, dopo la condanna anche in appello arrestato Francesco Quaceci

Di Redazione

Dopo la condanna è stata confermata anche in appello e dunque la Squadra Mobile di Catania in collaborazione con i poliziotti di Adrano su ordine Procura generale di Catania, hanno arrestato Francesco Quaceci, 22 anni, che dovrà scontare 6 anni, 2 mesi e 7 giorni per rissa aggravata e omicidio.

Pubblicità

Il giovane è stato infatti riconosciuto colpevole dell’omicidio di Rosario Ranno a seguito della rissa avvenuta nel 2012 all’interno della villa comunale di Adrano, in occasione delle Festività del Santo Patrono.

In primo grado col rito abbreviato Quaceci era stato condannato a 14 anni e 4 mesi. Secondo i giudici, è stato lui a sferrare la coltellata mortale al petto di Rosario Ranno, nel corso della rissa per futili motivi alla villa comunale. L’arma del delitto, un coltello, non è stata mai rinvenuta, pare che Quaceci abbia dichiarato di averla buttata per strada dopo essersi allontanato dalla villa comunale dopo le fasi concitate della rissa sfociata nel sangue.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA