Notizie locali
Pubblicità
Terremoto di magnitudo 3 tra Milo e Zafferana: epicentro a 1 km di profondità

Catania

Sciame sismico nel Catanese, con cinque scosse di magnitudo superiore a 3: evacuate scuole in diversi paesi

Di Redazione

Uno sciame sismico di forte intensità è stato registrato sul versante sud dell’Etna, con oltre 50 scosse rilevate dall’Ingv di Catania, diverse delle quali superiori a magnitudo 3.0. La scossa di maggiore entità è, al momento, quella delle 10.51 di magnitudo 3.5. L’ipocentro è stato localizzato nella zona tra Ragalna e Monte San Leo. I terremoti sono stati avvertiti dalla popolazione. Al momento non si hanno notizie di danni a cose o persone.

Pubblicità

Lo sciame sismico è stato registrato a partire dalle 06.50 circa, sull'Etna e sembra non essersi ancora esaurito. Finora sono state cinque le scosse uguali o superiori a magnitudo 3: 3.2 (alle 09.15), 3.0 (09.51), 3.1 (10.44), 3.5 (10.51) e 3.2 (10.59). Sette terremoti hanno avuto una magnitudo compresa tra 2.1 e 2.8. L’ipocentro è stato localizzato a una profondità tra i 14 e 15 chilometri in territorio di Ragalna.

A causa delle scosse di terremoto sul versante Sud dell’Etna, a scopo precauzionale sono state evacuate le scuole a Ragalna, Nicolosi e Bronte, nel Catanese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: