Notizie locali
Pubblicità

Catania

Senegalese arrestato al Cara di Mineo per tentata violenza sessuale

Di Redazione

CALTAGIRONE - Ieri uomini del Commissariato Caltagirone e personale della Questura di Salerno in servizio presso il Centro Richiedenti Asilo (Cara) di Mineo hanno arrestato il senegalese Malin Camara per tentata violenza sessuale e violenza privata.

Pubblicità

In particolare, è stato accertato che Camara, cittadino di nazionalità senegalese uscito dal Cara di Mineo l'11 febbraio 2015  in seguito a rilascio di permesso provvisorio di soggiorno, verso le ore 3 di ieri si introduceva presso una sezione femminile di un alloggio del Cara di Mineo e si sdraiava nel letto di una donna, in evidente stato di gravidanza, tentando di molestarla sessualmente. La donna, destatasi, ha chiesto aiuto ad altre tre connazionali che dormivano nella stessa stanza, le quali, anche grazie alla presenza di un eritreo nel frattempo intervenuto, riuscivano a bloccare l’individuo. Camara ha poi nuovamente tentato di fuggire ma veniva prontamente arrestato dagli operatori della Polizia che erano intervenuti.

La donna che era stata presa di mira dall'uomo, in evidente stato di choc, si è sottoposta - insieme con una delle donne che l'avevano aiutata anche le incinta - alle prima cure della Croce Rossa e poi a quelle dell’Ospedale Gravina di Caltagirone, dove i medici non hanno riscontrato alcun problema per i nascituri.

Camara nel frattempo è stato rinchiuso in carcere con l'accusa di tentata violenza sessuale e violenza privata.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: