home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

L'incredibile road movie "The Strange Sound of Happiness" arriva a Catania

Sarà proiettato al cinema King, con una doppia proiezione, il 28 giugno

 L'incredibile road movie "The Strange Sound of Happiness" arriva a Catania

Catania - Anche in Sicilia "The Strange Sound of Happiness", il film del regista augustano Diego Pascal Panarello che racconta l’incredibile viaggio dalle torride coste della Sicilia alla fredda Yakutia, sulle tracce dell’antico e magico scacciapensieri. Una doppia proiezione in programma il 28 giugno al Cinema King di Catania (ore 19.15 e ore 21.15) organizzata in collaborazione con Sicilia Film Commission, che si svolgerà alla presenza del regista e come evento di anteprima del Marranzano World Fest 2018, il festival dedicato al marranzano quale strumento di incontro tra le culture del mondo, in programma al Monastero dei Benedettini dal 29 giugno al 1 luglio.

"The Strange Sound of Happiness" è la storia di Diego, l’autore, un quarantenne alla deriva che stregato dall’ipnotico suono di un piccolo e “insignificante” pezzo di ferro, decide di seguirne le sue “orme” fino a raggiungere confini inaspettati. Co-protagonista del film è proprio quel piccolo pezzo di ferro che da molti è conosciuto come lo Scacciapensieri, il classico souvenir che sull’isola del regista, la Sicilia, viene chiamato Marranzano. Sarà questo strumento, dalle radici antiche, a guidare Diego in un viaggio dalle torride coste della Sicilia alle pianure congelate della Yakutia in Siberia, dove lo Scacciapensieri, chiamato Khomus (letteralmente “uomo magico”), è strumento nazionale e simbolo di felicità. Qui Diego farà vari incontri, tra il reale e l’immaginario che lo porteranno a vedere lo strumento come chiave d’accesso a un mondo magico in cui sarà pienamente coinvolto, ritrovandosi involontariamente protagonista di un’antica profezia.

 

Una storia reale che Panarello ha vissuto in prima persona, e che ha deciso di raccontare utilizzando una struttura narrativa al confine tra il genere documentario e il fantastico. Con una voce fuori campo, spesso autoironica, l’autore, infatti, si serve di animazioni a passo uno che esprimono in modo inequivocabile un altro mondo segreto, quello dei sogni.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa