home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

“I nostri figli”, giovedì in tv su Rai1 la fiction su Marianna Manduca

La produzione televisiva ispirata alla storia della madre di tre figli, uccisa a Palagonia, in provincia di Catania, nel 2007 dal marito che era stata denunciato ben 12 volte

“I nostri figli”, giovedì in tv su Rai1 la fiction su Marianna Manduca

CATANIA - Doveva andare in onda domenica scorsa in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ma poi per ragioni televisive è stato spostato a giovedì 6 dicembre in prima serata su Rai 1. Stiamo parlando de “I nostri figli”, fiction tv con Giorgio Pasotti e Vanessa Incontrada ispirata ad una storia vera, quella di Marianna Manduca la madre di tre figli, uccisa a Palagonia, in provincia di Catania, nel 2007 dal marito Saverio Nolfo che aveva denunciato ben dodici volte prima di essere barbaramente assassinata.

Il cugino di Marianna, Carmelo Calì, e la moglie Paola Giulianelli sono riusciti ad ottenere in adozione i figli della donna che da allora vivono a Senigallia, nelle Marche.  Dopo l’adozione, Calì ha intrapreso e vinto una battaglia legale contro lo Stato “colpevole” di non avere protetto Marianna che aveva denunciato il suo assassino. 

Carmelo Calì con la moglie ha fondato l'associazione onlus "Insieme a Marianna", per la prevenzione ed il contrasto della violenza sulle donne e sui minori.

Già un anno prima di essere uccisa, tra il settembre 2006 ed il settembre 2007, Marianna aveva presentato alla magistratura, nei confronti del marito, una serie di querele in cui richiedeva insistentemente aiuto. E nel 2017, per la prima volta in Italia, il Tribunale di Messina ha condannato in primo grado lo Stato a risarcire i figli di Marianna Manduca uccisa dal marito, per non averla protetta, nonostante le sue circostanziate denunce. La onlus si propone oggi di diffondere la cultura del rispetto  dell'identità di genere, della protezione dei soggetti più deboli nelle relazioni familiari e personali, organizzando soprattutto seminari e corsi negli istituti medi superiori.

L'Associazione "Insieme a Marianna" si propone inoltre di affiancare in sede processuale le donne ed i minori vittime di violenza ed è già impegnata nei casi giudiziari di Desirée Mariottini e Tanina Momilia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa