Notizie locali
Pubblicità
Live-Non è la D'Urso: ascolti ancora in calo e a fine marzo il programma chiude in anticipo

Archivio

Live-Non è la D'Urso: ascolti ancora in calo e a fine marzo il programma chiude in anticipo

Di Redazione

ROMA - Nuovo successo per la fiction di Rai1 Le Indagini di Lolita Lobosco, che ha conquistato 6.849.000 spettatori pari al 29.8% di share, vincendo la gara degli ascolti della domenica sera. Distanziato su Canale 5 Live - Non è la D’Urso che è stato visto da 1.894.000 spettatori pari all’11.7% di share. Il netto ko alimenta le voci secondo cui Mediaset ha deciso di anticipare a fine mese la chiusura del programma.

Pubblicità

Secondo diverse indiscrezioni circolate sul web e in ambienti bene informati della tv, la decisione sarebbe stata presa per il calo dei ascolti. Il 28 marzo si concludere Live - Non è la D’Urso ma dall’11 aprile 2021, dalle 15.00 alle 17.00, debutterà un nuovo spazio dedicato all’informazione e all’attualità che andrà ad arricchire “Domenica Live”. Il programma festivo di Canale 5 dedicato al costume e all’intrattenimento andrà in onda fino alle 18.45 con quattro ore di diretta.

Contemporaneamente si conclude il 28 marzo la stagione di “Live - Non è la d’Urso” la domenica sera. Mediaset ha comunque parlato di Missione compiuta per il talk show più visto del prime time domenicale dopo un ciclo che fino a oggi ha visto 76 puntate con oltre 300 ore di informazione e di servizio costruite con tenacia anche nelle fasi più difficili dell’emergenza sanitaria.

Un programma che ha ospitato anche decine di esperti oltre a protagonisti della politica come Domenico Arcuri, Silvio Berlusconi, Stefano Bonaccini, Maria Elena Boschi, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Roberto Speranza, Giovanni Toti, Luca Zaia, Nicola Zingaretti e tanti altri. Come tutti i programmi che rappresentano un appuntamento per il pubblico, il talk serale riprenderà con le nuove edizioni. Barbara d’Urso nel frattempo proseguirà fino all’estate con l’impegno quotidiano del contenitore ''Pomeriggio Cinque”.

“Barbara d’Urso - afferma Mauro Crippa, direttore generale dell’informazione Mediaset - è capace di guardare oltre i confini del tradizionale pubblico delle news. Sa parlare un linguaggio semplice, informa e diverte le famiglie che trascorrono a casa la domenica. Sa spiegare la politica anche a chi normalmente non la segue. Barbara è una risorsa per Mediaset, una professionista che non ha mai tradito il suo pubblico".

Negli ultimi giorno il programma di Barbara D'Urso è stato al centro di diverse polemiche, quella scatenata dallo chef siciliano Natale giunta che ha accusato il programma di dare un'immagine distorta della Sicilia e quella aperta dal tweet del segretario del Pd Nicola Zingaretti («In un programma che tratta argomenti molto diversi tra loro - è il post del segretario del Pd indirizzato a @carmelitadurso - hai portato la voce della politica alle persone. Ce n'è bisogno!») che ha visto dissociarsi molti militanti democratici.. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA