Notizie locali
Pubblicità

Archivio

«Catania torni la Hollywood d'Europa» e l'Accademia di Belle arti lancia la scuola triennale di cinema

Di Redazione

CATANIA - Da ottobre nei laboratori didattici dell’Accademia di Belle Arti di Catania (AbaCt) prenderà il via un corso, unico da Napoli in giù, con quattro diversi indirizzi e collaborazioni con il Teatro Stabile e il conservatorio Bellini. Lo ha anticipato la presidente di AbaCt, Lina Scalisi, ufficializzando la nascita del corso Afam per regia/filmmaking, tecniche di ripresa/direzione della fotografia, montaggio e sound design e affermando di «aspettare un considerevole numero di iscritti» .

Pubblicità

«Il nostro ambizioso obiettivo - ha affermato Lina Scalisi - è quello di porre le basi perché Catania possa tornare a essere, come negli anni precedenti alla prima guerra mondiale, la Hollywood d’Europa».

Le lezioni del corso triennale - spiegano dall’AbaCt - che vanno ad affiancarsi al biennio di specializzazione in audiovisivo e cinema, ma con un carattere più direttamente legato alla produzione, hanno lo scopo di creare le competenze di base di una disciplina che, con l’avvento del digitale, è in continua evoluzione.

Il corso triennale prenderà il via a partire dalla metà di ottobre nei laboratori didattici della nuova sede di via Franchetti e si avvarrà anche della collaborazione di importanti istituzioni del territorio come il Teatro Stabile e il conservatorio Vincenzo Bellini di Catania. E - sottolineano dall’AbaCt - di collegamenti con l’università di Malta, soprattutto con riferimento alla videoarte, intesa come dimensione formativa dell’audiovisivo. L’impostazione metodologica e didattica del Triennio, così come quella del Biennio, tiene presente le esigenze del mercato del lavoro e si punterà a strutturare protocolli con le case di produzione e con le Film commission di Palermo e Catania.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA