Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, a Palermo scandalo mascherine: "Una pagata in farmacia 17,50"

Covid-19

Coronavirus, a Palermo scandalo mascherine: "Una pagata in farmacia 17,50"

Di Redazione

PALERMO - Difficile trovarle, chi le possiede le fa pagare a caro prezzo. Capita così che per una mascherina si spendono fino a 20 euro; non nel mercato ma in farmacia, dove in tempi normali il costo non superava i 50 centesimi, a seconda della tipologia. A denunciarlo è Andrea, palermitano di 46 anni che come tanti per giorni ha cercato le protezioni per se' e la propria famiglia. «Dopo giorni di ricerca ho trovato una farmacia in città che aveva le mascherine - racconta -. Una l’ho pagata ben 17,50 euro». Ne ha comprate tre: 52,50 euro. Un business quello delle mascherine che sta facendo fare affari a chi le custodisce nei magazzini e le piazza al momento opportuno mentre in molti ospedali in Sicilia medici e infermieri, in prima linea nella lotta al Covid-19, da giorni protestano per la carenza di dispositivi di protezione. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: