Notizie locali
Pubblicità
Cateno De Luca "pressa" Musumeci«Usi lo Statuto contro il Dpcm»

Covid-19

Coronavirus, sindaco di Messina proroga la riscossione dei tributi

Di Redazione

MESSINA - Con due delibere l’amministrazione comunale di Messina ha disposto la proroga dei termini di scadenza per la riscossione dei tributi al 31 maggio e contestualmente ha costituito il Fondo Emergenza Covid-19 FEC19, dall’importo iniziale di 38.495.555,20 euro con risorse finanziarie provenienti da: fondi europei riprogrammati; risorse regionali (8364; 4.651.100,00) e statali (8364; 1.700.000,00); risorse comunali; contributi volontari.

Pubblicità


«Il Fondo sarà utilizzato per le seguenti finalità: l'erogazione di un buono spesa denominato "Messina Family Card" da poter spendere presso i negozi alimentari convenzionati; come contributi alloggiativi, spese di utenze, percorsi di accompagnamento per prevenire la perdita dell’alloggio e perseguire l’autonomia abitativa; per l’acquisto, sviluppo tecnologico e dispiegamento di strumenti che, nel rispetto della normativa vigente, consentano o facilitino il monitoraggio, la prevenzione e il controllo del Covid-19 sue diverse forme; per eventuali altri servizi di aiuto sociale che si renderanno necessari nell’ipotesi del protrarsi dell’emergenza da gestire attraverso l’Azienda Speciale Messina Social City; interventi di natura strutturale a medio temine che dovranno sostenere la ricostruzione del tessuto socio-economico della città», dice il sindaco di Messina Cateno De Luca. «Oltre alla sospensione dei tributi e canoni - aggiunge - stiamo avviando l’iter amministrativo per verificare laddove compatibile con gli equilibri di bilancio, la possibilità di un’esenzione tributaria per il periodo che va da marzo a settembre 2020».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: