Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, tampone a padre e figlio dopo appello a Palermo

Covid-19

Coronavirus, tampone a padre e figlio dopo appello a Palermo

Di Redazione

PALERMO - Ieri l’appello, oggi, dopo 19 giorni in isolamento domestico, Sandro Giangreco di 52 anni e suo padre di 72 hanno avuto eseguito dall’Asp di Palermo i tamponi per accertare l’eventuale positività al coronavirus. Sandro aveva accompagnato in ospedale la moglie del padre, risultata poi positiva, e da allora è rimasto in casa, a Palermo, del genitore, non sapendo se era stato contagiato.

Pubblicità

«Ho chiesto aiuto a tutti per avere fatto il tampone e sapere se anche io sono positivo - ha detto - ma fino a ieri non avevo avuto risposte. Io e mio padre siamo rimasti in attesa per diciotto giorni e soltanto una volta ci è stata consegnata la spesa a casa dalla Croce rossa. Oggi, finalmente, i tamponi sono stati eseguiti e ci è stato anche consegnato del cibo». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: