Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, ricorre al Tar (che gli dà torto) per potere correre e varcare lo Stretto

Covid-19

Coronavirus, ricorre al Tar (che gli dà torto) per potere correre e varcare lo Stretto

Di Redazione

Voleva fare attività motoria per motivi di salute e raggiungere i parenti in Campania passando dallo Stretto. Luigi Melito, assistito dall’avvocato Filippo Vitrano ha presentato così un ricorso al Tar per chiedere la sospensione e poi l’annullamento delle ordinanze 14 del 3 aprile la 15 del 8 aprile emesse dal presidente della Regione Nello Musumeci.

Pubblicità

Il presidente del Tar di Palermo Calogero Ferlisi con un suo decreto ha respinto il ricorso. «Gli aspetti di massima prudenza sanitaria e prevenzione epidemiologica che sono sottesi alle ordinanze impugnate (entro cui si inscrivono i divieti e i limiti di libera circolazione cui fa riferimento parte ricorrente), - si legge nel decreto del presidente - appaiono prevalenti rispetto agli interessi ed alla posizione giuridica della parte, essendo, i predetti aspetti, correlati sia alla ormai conclamata e progressiva situazione di emergenza epidemiologica, sia all’insularità del territorio regionale e quindi alla praticabilità di un effettivo e capillare controllo dei movimenti da e per la Sicilia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA