Notizie locali
Pubblicità
Arrivano le unità sanitarie turistiche, le imprese: «Una garanzia le vacanze in Sicilia»

Covid-19

Arrivano le unità sanitarie turistiche, le imprese: «Una garanzia le vacanze in Sicilia»

Di Redazione

PALERMO - «Per soggiornare in Sicilia non è necessaria nessuna patente o passaporto sanitario. Giungono, finalmente, parole di chiarezza dal governatore, Nello Musumeci, che inaugurano l’avvio della stagione estiva nell’Isola, a partire dal prossimo 3 giugno». Lo dichiara, in una nota, il presidente nazionale della Fapi - Federazione autonoma piccole imprese, Gino Sciotto.

Pubblicità

«L'istituzione delle unità sanitarie turistiche, con il coordinamento di Guido Bertolaso - aggiunge Sciotto - rappresentano una garanzia di sicurezza ed efficienza sia per le imprese balneari che per le migliaia di vacanzieri italiani e stranieri che sceglieranno di far tappa in Sicilia. Le indiscusse competenze dell’ex presidente della protezione civile nazionale sapranno assicurare serenità ai villeggianti».

«Il presidente del governo siciliano - rimarca il leader della Fapi -, ancora una volta, ha ascoltato le nostre richieste ed ha evitato l’istituzione del passaporto sanitario che, nei giorni scorsi, avevamo definito dannoso in quanto avrebbe condizionato sicuramente la scelta dei turisti. Ora le imprese turistiche possono avviare la stagione estiva in un clima di tranquillità e fiducia, contribuendo a dare una spinta alla crescita dei consumi e dell’occupazione in Sicilia», conclude Sciotto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA