Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Italia, coronavirus riprende quota. Rezza: «Nuovi casi importati dall'estero»

Di Redazione

Roma - In ulteriore risalita in Italia i nuovi contagiati da Covid: sono 276 nelle ultime 24 ore (erano stati 229 ieri). Quasi la metà (135) in Lombardia, il 48,9%. Sono 53 in Emilia Romagna e 23 nel Lazio. Il totale dei contagiati in Italia è 242.639. Quattro le regioni senza nuovi casi: Sicilia, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata. I morti sono stati 12, così come ieri. Complessivamente le vittime sono così diventate 34.938. Sono i dati forniti dal ministero della Salute.

Pubblicità

Scendono a 65 i pazienti affetti da Covid in terapia intensiva, 4 in meno di ieri. Sono 27 in Lombardia. In 13 regioni non ci sono malati in rianimazione. I ricoverati con sintomi sono 844 (-27), 12.519 le persone in isolamento domiciliare (dato invariato). Gli attualmente positivi sono 13.428, in calo di 31 unità. I guariti sono invece 194.273, 295 in più di ieri. I tamponi nelle ultime 24 ore sono stati 47.953, circa 5 mila meno di ieri. I casi testati sono 3.520.377.

In diverse diverse regioni l’indice di contagio ha superato quota 1 a causa di "alcuni focolai di rilevanza più o meno grave per l’importazione di infezioni dall’estero", ha spiegato Gianni Rezza, direttore per la prevenzione del Ministero della Salute, riferendosi ai nuovi dati del monitoraggio dei casi da Covid in Italia per la settimana dal 29 al 5 luglio. «Serve rafforzare le misure di distanziamento sociale sapendo che l’Ssn sa identificare questi focolai e contenerli» ha concluso Rezza.

E il premier Giuseppe Conte ha anticipato che "Ragionevolmente ci sono le condizioni per proseguire lo stato di emergenza per il coronavirus dopo il 31 luglio". "Lo stato di emergenza - ha precisato - serve per tenere sotto controllo il virus. Non è stato ancora deciso tutto, ma ragionevolmente si andrà in questa direzione".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: