Notizie locali
Pubblicità
Coronavirus, la Sicilia resta la regione che fa meno tamponi

Covid-19

Coronavirus, la Sicilia resta la regione che fa meno tamponi

Di Redazione

PALERMO - La Sicilia è, in rapporto alla popolazione residente, l’ultima regione per il numero di tamponi effettuati: 7503,4 ogni 100 mila abitanti, preceduta dalla Campania con 7861,9.

Pubblicità

Il dato medio nazionale è pari a 15030,0 tamponi ogni 100 mila abitanti. Il maggior numero di tamponi è stato effettuato nelle regioni del nord est. E’ quanto emerge dal report a cura dell’Ufficio Statistica del Comune dedicato all’analisi degli indicatori territoriali relativi all’epidemia da Covid 19.

Inoltre, sempre nella settimana dal 31 agosto al 6 settembre, in Sicilia sono stati effettuati 532,4 tamponi ogni 100 mila abitanti, il 32,3% in più rispetto alla settimana precedente ma pur sempre il secondo valore più basso fra tutte le regioni italiane dopo la Calabria, poco più della metà del valore medio nazionale (pari a 1042,3 tamponi ogni 100 mila abitanti).

Per il sindaco Leoluca Orlando "i dati confermano, insieme alla recrudescenza di casi positivi asintomatici, l’assoluta necessità che sia incrementato il numero di controlli, così come siano mantenute e rafforzate forme di tracciamento che permettano, in caso di positività, di identificare e isolare velocemente le persone potenzialmente esposte al contagio".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA