Notizie locali
Pubblicità
Covid, altri casi a Palermo e provincia: contagiato anche studente

Covid-19

Covid, altri casi a Palermo e provincia: contagiato anche studente

Di Redazione

Palermo - Ancora casi di covid registrati a Palermo e provincia. Uno studente delle scuole medie dell’educandato Maria Adelaide di corso Calatafimi, a Palermo, è risultato positivo al coronavirus dopo aver fatto il tampone. La notizia è stata comunicata ieri sera all’istituto palermitano. Stamattina i sanitari del'l'Asp sono a scuola per effettuare i tamponi rapidi ai compagni di classe e a chi ha avuto contatti stretti con lui. I locali sono già stati sanificati e la scuola è aperta regolarmente. «Abbiamo attivato subito tutti i protocolli previsti - dice la dirigente dell’educandato Angela Randazzo - Il ragazzo era asintomatico. La situazione è sotto controllo. La scuola non è una bolla distaccata dalla società. Sono casi che purtroppo si possono presentare. Noi abbiamo rispettato tutte le procedure e la scuola è regolarmente aperta Confidiamo nella collaborazione con le famiglie. Alla luce dei risultati dei nuovi tamponi prenderemo nuovi provvedimenti se è il caso». 

Pubblicità

Sei positivi al Coronavirus anche a Misilmeri dove il sindaco Rosalia Stadarelli, ha firmato un ordinanza con la quale chiude le scuole in via provvisoria fino a domenica. «L'ordinanza di chiusura è limitata al periodo necessario all’Asp per effettuare i controlli sulle persone monitorate - afferma il sindaco -.Tra i casi accertati oggi ci sono persone che si sono incontrate con troppa gente e quindi l'Azienda sanitaria dovrà monitorare decine e decine di soggetti». 

Altro caso poi in provincia e precisamente a Petralia Sottana. Un paziente ricoverato nell’ospedale "Madonna dell’Alto" della cittadine sulle Madonie, è risultato positivo al terzo tampone effettuato. Dopo l’arrivo al pronto soccorso e il successivo ricovero «è sempre rimasto in isolamento, non entrando mai in contatto con altri degenti», sottolinea l’Asp Palermo in una nota. «Tutti gli operatori che hanno provveduto alle cure - si legge sempre nella nota dell’azienda - hanno sempre utilizzato i dispositivi di protezione. Stessi dispositivi ha utilizzato anche il personale del seggio elettorale che ha raccolto l’espressione di voto del paziente nelle giornate dedicate alla consultazione referendaria». Il paziente era risultato negativo, sia dopo l’accesso al pronto soccorso, sia dopo il ricovero. Considerata la presenza di una sintomatologia riconducibile all’infezione da Covid-19, si è provveduto ad effettuare un terzo tampone che ha dato esito positivo. Il paziente è stato già trasferito in un ospedale di Palermo. La direzione del presidio ospedaliero ha provveduto a far sanificare i locali ed a tracciare i contatti con gli operatori che si stanno sottoponendo al tampone. L’ospedale, che non ha mai interrotto l’attività, funziona regolarmente in tutte le sue articolazioni. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: