Notizie locali
Pubblicità
Covid e scuole, l'infettivologo: «Più che per i giovani, è allrme per prof e famiglie»

Covid-19

Coronavirus, il Cts approva i test rapidi a scuola. Musumeci: «Sicilia aveva visto giusto»

Di Redazione

ROMA - Il contagio da coronavirus in Italia si sposta sempre più al centro sud, in particolare in Campania e nel Lazio, e in attesa di vedere gli effetti della riapertura delle scuole il Comitato tecnico scientifico (Cts) ha dato parere positivo ai tamponi rapidi negli istituti: si potranno testare migliaia di alunni per isolare subito i casi di infezione. Si tratta di test antigenici con risposta in 20 minuti.

Pubblicità

"Sui test rapidi ottimo il via libera del CTS nazionale. Quindi, ancora una volta, possiamo dire: la Sicilia aveva visto giusto, con i due milioni di test già approvvigionati. E sul fronte dello screening proseguiremo nei prossimi giorni con un nuovo provvedimento. La battaglia si vince anticipando il più possibile il numero dei casi. Dobbiamo proseguire con la prudenza e con il rispetto di tutte le regole. I prossimi giorni e le prossime settimane dipendono da noi". Così il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sul suo profilo Facebook, dopo che il Cts ha dato via libera alla possibilità di effettuare tamponi rapidi nelle scuole per la sola attività di screening. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA