Notizie locali
Pubblicità
Vaccini con "passaparola" a Scicli, Nas avvia indagine su somministrazione

Covid-19

Vaccini con "passaparola" a Scicli, Nas avvia indagine su somministrazione

Di Carmela Marino

PALERMO - I carabinieri del Nas di Ragusa hanno avviato indagini sulle dosi di vaccino, circa una trentina, che a Scicli sarebbero state somministrate con il "passaparola" nel giorno dell’Epifania a soggetti non appartenenti al personale sanitario per la mancata presentazione degli aventi diritto. Si tratta di accertamenti preliminari, finalizzati a ricostruire come siano andate esattamente le cose. Solo in seguito si valuterà un eventuale rilievo penale. L’Asp di Ragusa, intanto ha rimosso dall’incarico il responsabile delle vaccinazioni, che rimane comunque sempre operativo all’interno dell’azienda sanitaria con la mansione di Capo distretto. Le dosi del vaccino Pfizer Biontech, una volta scongelate e in mancanza del loro immediato utilizzo, rischiavano di essere gettate nella spazzatura. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: