Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Vaccini in Sicilia, entro domani saranno riprenotati in 8mila per AstraZeneca

Di Antonio Fiasconaro

Palermo. L’obiettivo dichiarato è quello di riprogrammare le prenotazioni per evitare il caos negli 8 Hub distribuiti e in attività in altrettante province. La Sicilia si è rimessa in moto e già da ieri pomeriggio alle 15 sono ripartite le vaccinazioni con le dosi di AstraZenica dopo il dopo il via libera da parte dell’Ema e la circolare diffusa l’altro ieri sera dall’Aifa che dava il via libera a tutte le regioni italiane a riprendere le inoculazioni. Nello specifico si è proceduto con la somministrazione delle dosi ai cittadini che risultavano già prenotati per le ore 15 di ieri negli stessi punti vaccinali precedentemente prescelti.

Pubblicità

Tenuto conto che molte dosi di vaccino AstraZeneca risultano ancora sotto sequestro, il lotto in particolare sotto osservazione nella provincia dei Siracusa identificato dal n. ABV2856 da parte dell’autorità giudiziaria, gli uffici dell’assessorato regionale alla Salute hanno già provvedendo a riprogrammare gli appuntamenti, inviando dei messaggi sms ai cittadini che hanno diritto alla vaccinazione AstraZeneca e che avevano effettuato la prenotazione per i giorni 15, 16, 17, 18 marzo e fino alle ore 15 del 19 marzo, cioè coloro che non hanno potuto vaccinarsi a causa della sospensione, in via precauzionale, disposta dalle autorità nazionali. Così come si legge nella nota dell'Aifa «la raccomandazione del Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), nella riunione di oggi, ha confermato il favorevole rapporto beneficio/rischio del vaccino anti-Covid19 AstraZeneca, escludendo un'associazione tra i casi di trombosi e il vaccino. Ha inoltre escluso, sulla base dei dati disponibili, problemi legati alla qualità e alla produzione».

In particolare sono stati vaccinati gli over 70 senza patologie, gli insegnanti e le forze dell’Ordine. La Regione tra l’altro nel mettere in moto la macchina per riprenotarsi ha assicurato che tra oggi e e domani si potranno riprenotarne almeno 8mila siciliani, anche se potrebbe ancora esserci lo spettro di altre rinunce. Dunque si cerca a tutti i costi di recuperare il tempo perduto, anche se in alcuni hub dell’Isola non sono mancate ieri alcune difficoltà soprattutto legato al sovraffollamento e alla contemporanea inoculazione di over 80 e dei soggetti fragili. «Nessuna defezione, tutti gli utenti che abbiamo ricontattato per la vaccinazione con le dosi AstraZeneca si sono presentati e abbiamo fatto regolarmente le inoculazioni».

Ha sottolineato ieri sera Renato Costa, commissario per l'emergenza Covid a Palermo nella prima giornata di ripresa della somministrazione del vaccino che era stato sospeso temporaneamente dall’Ema. Nell’hub della Fiera del Mediterraneo di Palermo, allestito dalla Regione Siciliana con la Protezione civile, in collaborazione con il Comune, si sono presentate nel pomeriggio circa 350 persone che si erano prenotate e dopo essere state ricontattate si sono sottoposte regolarmente al vaccino anglo-svedese. Per evitare il caos che si sarebbe verificato nella giornata di ieri con delle sovrapposizioni il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando ha inviato una nota al commissario per l’emergenza Covid Renato Costa e alla direttore generale della Asp di Palermo Daniela Faraoni nella quale conferma la "disponibilità" della Protezione civile comunale e invita a "valutare ogni possibile forma di coinvolgimento e supporto da parte dell’amministrazione comunale in ogni sua articolazione per far fronte alle necessità emerse in queste ore ed alleviare le criticità riscontrate dai cittadini».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: