Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid in Sicilia, l'80% rifiuta il vaccino di Astrazeneca

Di Fabio Russello

CATANIA «In Sicilia c'è l’80% di rinuncia del vaccino AstraZeneca. Su 100 persone, 80 dicono di no». Lo ha detto a Catania il presidente della Regione Nello Musumeci.
«E' naturale - ha aggiunto - che la condizione di allarme sia particolarmente elevata, ma abbiano il dovere di credere agli
scienziati che dicono che è più pericoloso non vaccinarsi piuttosto che vaccinarsi».
«Per poter uscire da questo tunnel e smetterla di dichiarare zone rosse c'è una sola soluzione: immunizzare la comunità
siciliana, sottoporla a vaccino ed è quello di cui ci stiamo occupando», ha concluso. 

Pubblicità

Il presidente ha anche parlato dell'inchiesta che ha portato alle dimissioni dell'assessore alla Salute Ruggero Razza: «Perché nascondervi che abbiamo subito un duro colpo in piena pandemia nel momento in cui la struttura viene privata del suo conducente e dei collaboratori. Veramente era necessario tutto questo o si poteva avviare l'indagine senza bisogno di determinare la crisi della macchina chiamata a combattere ora dopo ora minuto dopo minuto la pandemia in Sicilia?. Sono domande che mi pongo senza alcuno spirito polemico o critico - ha aggiunto - ma ho il dovere di rispondere ai miei nipotini che mi chiedono perché. Il perché lo stabilirà la magistratura, ma perché così?».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA