Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, quattro studenti premiati per il cortometraggio sulla legalità

Il concorso è stato indetto dalla Guardia di finanza. La cerimonia si è tenuta nella sede di via Durante dell'istituto comprensivo Vittorino da Feltre

Di Redazione

Questa mattina, presso l'istituto comprensivo Vittorino da Feltre, nella sede di Via Durante, si è svolta la premiazione di Giuseppe Calvo, Rosa Marta Cannavò, Marika Mattia e Federica Spampinato, autori di un cortometraggio, primi classificati per la categoria “lavori di gruppo” del concorso nazionale bandito dalla Guardia di Finanza, d'intesa con il Ministeri per l'università e la ricerca scientifica, e abbinato al progetto “Educazione alla legalità economica”. Alla presenza del sindaco Enzo Bianco, dell'assessore alla scuola, università e ricerca, Valentina Scialfa Chinnici, del dirigente Ambito territoriale per la provincia di Catania, Emilio Grasso, il comandante provinciale della Guardia di Finanza di Catania, Roberto Manna, e il dirigente scolastico dell'istituto Lucia Lanzafame, hanno consegnato 4 buoni del valore di 150 euro cadauno per l'acquisto di libri.

Pubblicità

Erano inoltre presenti i genitori dei ragazzi premiati, una rappresentativa degli alunni della scuola e del corpo docente. Il cortometraggio dal titolo “Ti conviene veramente?”, realizzato dai 4 alunni licenziati dalla terza media del plesso di via Raccuglia, coadiuvati dai professori Giuseppe Enrico Giunta e Francesca Giunta, ha perfettamente centrato i temi del progetto, facendo percepire in maniera chiara, semplice e diretta quali siano le ripercussioni sull'economia legale e sulla società delle attività illecite in materia di contraffazione e sicurezza prodotti. Il video sarà disponibile anche sul sito istituzionale della scuola www.icfeltre.it.

 

Il concorso, a cui hanno partecipato studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, richiedeva infatti di elaborare, attraverso la rappresentazione grafico–pittorica e la produzione video–fotografica, i temi trattati dal Progetto “Educazione alla Legalità Economica”, giunto alla terza edizione, finalizzato a far maturare nei cittadini di domani la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento all'attività svolta dalla Guardia di Finanza a contrasto degli illeciti fiscali, delle falsificazioni, della contraffazione, delle violazioni dei diritti d'autore nonché dell'uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Durante l'anno scolastico 2014–2015, sono pervenuti al Comando Generale della Guardia di Finanza più di 500 elaborati, prodotti dagli studenti di tutta Italia. I migliori elaborati, “singoli” e di “gruppo”, distinti per la fascia di età dei partecipanti, sono stati dichiarati vincitori da un'apposita commissione del Corpo, i cui risultati sono disponibili sul sito www.gdf.gov.it. Al termine della premiazione, analogamente a quanto avvenuto nel corso dei singoli appuntamenti con le scolaresche, si è tenuta una dimostrazione da parte delle unità cinofile antidroga delle Fiamme Gialle che, come sempre, ha catturato l'interesse degli studenti e dei genitori presenti.

 

La Guardia di Finanza di Catania, nel corso delle tre edizioni del progetto, ha tenuto oltre 50 incontri presso i diversi istituti scolastici di questa provincia, rivolti a 357 classi, per un totale di circa 7000 studenti coinvolti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA