Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Siracusa, tenta di uccidere l'amante della moglie: arrestato

In manette un 29enne che si è presentato con un fucile a canne mozze nel ristorante dove lavorarava il rivale in amore, un uomo di 30 anni. Ma l'arma si è inceppata ed è stato disarmato

Di Redazione

I Carabinieri di Siracusa hanno arrestato in flagranza di reato Armando Lauretta, 28 anni di Siracusa, disoccupato, pregiudicato, per tentato omicidio. L'uomo armato di un fucile a canne mozze, acquistato illegalmente, ha infatti tentato di uccidere un trentenne di Siracusa “colpevole” di avere iniziato una relazione sentimentale con sua moglie.

Pubblicità

 

Lauretta accecato dalla rabbia ha atteso il trentenne fuori dal posto di lavoro e ha tentato di esplodere un colpo, ma l'arma si è inceppata. La vittima spaventata si è data alla fuga e ne è nato inseguimento ed una colluttazione nella quale il trentenne è comunque riuscito a ferire al viso Lauretta con un coltello a serramanico, mentre Lauretta ha morso il labbro superiore della sua vittima provocandogli una profonda ferita.

 

Sul posto sono intervenuti dei passanti ed un agente della Polizia Municipale che sono riusciti a separare i due ed hanno contattato il 112. Lauretta è fuggito, mentre il trentenne aggredito è stato accompagnato in ospedale, per poi essere dimesso con una prognosi di 20 giorni.

 

I Carabinieri giunti sul posto hanno sequestrato le due armi e si sono messi alla ricerca del fuggitivo che è stato poco dopo rintracciato al pronto soccorso dell'ospedale Umberto I ed arrestato. Lo stesso, dopo aver ricevuto le prime cure, è stato portato in caserma e poi rinchiuso nel carcere “Cavadonna”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: