Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Siracusa, Christian Leonardi ritratta «Non ho ucciso io mia moglie Eligia»

L'uomo ha cambiato versione: «Ho subito pressioni»

Di Redazione

Colpo di scena nel processo per la morte di Eligia Ardita e della figlia che portava in grembo. Il marito, Christian Leonardi, accusato dell'omicidio ha infatti ha infatti ritrattato la sua confessione. Tramite i suoi legali, ha depositato stamane una memoria difensiva di dieci pagine ai giudici della Corte d'assise per ritrattare la sua versione di quello che accadde la sera del 19 gennaio scorso nell'abitazione di via Calatabiano, a Siracusa.

Pubblicità

Leonardi, accusato di omicidio volontario e interruzione di gravidanza, nel settembre scorso aveva confessato di aver aggredito la moglie al culmine di una lite. Nella memoria invece scrive di avere subito pressioni dal fratello e dal suo ex legale per convincerlo ad autoaccusarsi del delitto. La moglie avrebbe avuto un malore e sarebbe stato lui stesso a chiedere l'intervento del 118. Il processo davanti la Corte di Assise di Siracusa si è aperto nei giorni scorsi.

Eligia Ardita fu uccisa la sera del 10 gennaio dello scorso anno mentrre era incibta all'ottavo mese. Un caso che all'epoca aveva suscitato molto clamore dopo le prime indagini sui presunti ritardi nel soccorso, la clamorosa confessione del marito, che per otto mesi aveva tentato di sviare le indagini e i tanti interrogativi che questa vicenda giudiziaria si trascina ancora, rappresentano elementi di interesse diffuso.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA