Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Rubavano le 500 a Siracusa, le smontavano e rivendevano i pezzi a Catania

Di Redazione

Con l’accusa di associazione per delinquere e furto aggravato in concorso, i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Daniele Cadiri di 36 anni (a sinistra), Rosario Puglisi, 40 (al centro), Francesco Sapuppo, 65 (a destra), di un incensurato di 24 anni.

Pubblicità

Arresti domiciliari per i primi tre, solo divieto di dimora per il 24enne. Dal febbraio dello scorso anno avrebbero compiuto otto furti di Fiat 500 a Siracusa. Utilizzavano lo stesso modo: forzavano il vano motore delle autovetture, applicavano all’impianto elettrico dell’auto una centralina modificata, disabilitando così il sistema antifurto, ed avviavano il motore. Le auto, portate a Catania, venivano velocemente smontate e vendute a pezzi ai ricettatori. Grazie all’analisi dei tabulati telefonici, alla visione di immagini degli impianti di videosorveglianza e ad una serie di riscontri, gli investigatori sono riusciti ad incastrarli.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: