home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ha una tubercolosi multiresistente, trasferito dal Garibaldi allo Spallanzani

All'aeroporto di Catania attivato il protocollo sanitario: il paziente in biocontenimento a bordo di un aereo dell'aeronautica

Ha una tubercolosi multiresistente, trasferito dal Garibaldi allo Spallanzani

Un paziente con tubercolosi multiresistente dal reparto Malattie infettive dell’ospedale Garibaldi di Catania è stato trasferito d’urgenza allo Spallanzani di Roma con procedure di alto biocontenimento.

Per la prima volta è stato attivato nell’aeroporto etneo il canale sanitario, strategico presidio medico in airside per passeggeri ed equipaggi con sospette malattie infettive. Il paziente, trasportato in airside a bordo di un mezzo della Croce Rossa Italiana, e protetto da sistemi di alto biocontenimento per evitare il contagio, è stato trasferito a Roma (Pratica di Mare) a bordo di un aeromobile dell’Aeronautica Militare e successivamente ricoverato all’Ospedale Spallanzani, centro nazionale di riferimento per le emergenze infettivologiche. Le operazioni sono state coordinate dalla prefettura, dal direttore regionale Usmaf Sasn Sicilia e dal dottore Sergio Pintaudi, primario della Rianimazione del Garibaldi e referente per la Sicurezza sanitaria regionale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Francesco Carlo

    25 Maggio 2018 - 17:05

    Per dovere di verità procedure similari erano state già attivate altre volte in anni passati dall'Istituto di Malattie Infettive dell'ARNAS Garibaldi per casi analoghi

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa