home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Auto giù da un viadotto nell'Agrigentino: morti madre e figlio di 4 anni

L'incidente a Santo Stefano di Quisquina. La Fiat condotta da una 32enne per cause in corso di accertamento è precipitata. Ferita gravemente l'altra figlia di sette anni

Tragico incidente nell'Agrigentino, auto giù da viadotto: morti madre e fiiglio di 4 anni

Una donna, una infermiera di 32 anni, Maria Stella Traina, e il figlioletto Angelo di 4 anni sono morti stamattina in un incidente stradale avvenuto a Santo Stefano di Quisquina nell’Agrigentino. Erano a bordo di una Fiat Punto – sulla quale c’era anche un’altra bambina di 7 anni che è rimasta gravemente ferita – che è precipitata da un viadotto in contrada Conturbena. I corpi di madre e figlio sono rimasti incastrati tra le lamiere, la bimba è stata invece estratta viva e trasportata in elisoccorso all'ospedale dei bambini di Palermo in gravissime condizioni. Sul posto anche il personale del 118, i carabinieri di Corleone e Mussomeli e i vigili del fuoco. Ancora da ricostruire la dinamica del drammatico incidente.

Maria Stella Traina stava accompagnando la figlia a scuola: oggi era il giorno della gita. Poi verosimilmente sarebbe andata a lasciare il bimbo più piccolo all'istituto dell’infanzia e, infine, avrebbe raggiunto il posto di lavoro. Ma lungo la statale 118, la «Corleonese Agrigentina» in contrada Conturberna, la Fiat Punto, all'improvviso, dopo aver strisciato contro il guard-rail che s'è staccato soltanto nella parte superiore, è uscita fuoristrada ed è precipitata dal cavalcavia. Un volo di oltre 20 metri.

La Procura della Repubblica di Sciacca (Ag), competente per territorio, ha aperto un fascicolo. Le cause dell’incidente non sono chiare. Forse l’auto procedeva a velocità sostenuta. Forse c'è stata una distrazione. O forse un malore improvviso della donna. Nessuna di queste ipotesi è stata, almeno per il momento, esclusa dai carabinieri. I militari dell’Arma che si sono occupati dei rilievi tecnici di rito e che, adesso, stanno riferendo al sostituto procuratore di turno. Nelle prossime ore il magistrato dovrebbe disporre l’autopsia sulla salma della donna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa