home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, sequestrato il lido Acapulco Beach: era abusivo

Il controllo della Polizia, della Gdf, dell'Asp e della Polizia municipale: riscontrate irregolarità amministrative, òa presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione e l'occupazione senza autorizzazione di demanio pubblico

Palermo, sequestrato il lido Acapulco Beach: era abusivo

La Polizia di Palermo ha sequestrato il lido balneare “Acapulco Beach” del lungomare Cristoforo Colombo e denunciato i due titolari.

I servizi sono stati effettuati dagli agenti del Commissariato di P.S. “Mondello”, con la la Polizia Municipale, la Capitaneria di Porto, la Guardia di Finanza-Stazione Navale e l’Asp 6. Sul posto è intervenuta, in ausilio, anche una squadra verifiche di E-distribuzione SPA per gli accertamenti di propria competenza.

Nel corso dei controlli è stata riscontrata la presenza abusiva su suolo pubblico e su terreno demaniale di una struttura in muratura, di un servizio igienico e relativi arredi, e di attrezzatura varia, come lettini, ombrelloni, tavoli, sedie a sdraio, utilizzata per allestire il lido balneare e collocata in prossimità degli scivoli di accesso al mare. Materiale che è stato sottoposto a sequestro preventivo. All’interno della struttura è stata rilevata anche la presenza di alimenti in cattivo stato di conservazione e olio per alimenti ormai esausto. Il lido peraltro offriva un servizio di ristoro senza alcuna autorizzazione.

Gli illeciti amministrativi contestati ( mancanza di SCIA, carenze strutturali, violazione delle misure e delle procedure di autocontrollo alimentare e omessa installazione del misuratore fiscale) ammontano a oltre 6 mila euro.

I due gestori del lido, i palermitani G.G. di anni 58 e G.F. di anni 40, sono stati, inoltre, denunciati per occupazione abusiva di suolo pubblico, occupazione abusiva di terreno demaniale e violazione di sigilli (in concorso quest’ultimo reato con A.C. di 91 anni). La struttura era stata infatti già sottoposta a sequestro nel 2016 per analoghe violazioni e affidata, allora, al 91enne in custodia giudiziale.

L'area dove era stato allestito il lido balneare abusivo è stata, al termine delle operazioni, affidata in custodia giudiziale all'Assessorato regionale al Territorio e Ambiente.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa