home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Falcone, estorsione e minacce al padre e al fratello: arrestato

In manette un 36enne che era diventato l'aguzzino dei familiari che, in un mese, erano stati costretti a versargli oltre 5 mila euro

Falcone, estorsione e minacce al padre e al fratello: arrestato

Estorsione nei confronti del padre e del fratello. Sono queste le accuse per le quali i carabinieri di Falcone hanno arrestatoo, su ordine del gip del Tribunale di Patti, Francesco Sidoti, 36 anni di Oliveti. Le accuse per le quali la Procura di Patti ha chiesto la cattura sono quelle di estorsione aggravata, invasione di edifici, danneggiamento e violenza privata.

Le indagini hanno preso il via lo scorso mese dopo le denunce presentate dalle vittime che hanno raccontato di come Francesco Sidoti si sia fatto consegnare in più soluzioni la somma contante di oltre 5 mila euro dal padre e dal fratello. Nel corso dell’indagine, in particolare, è emerso come l’arrestato, tra il maggio 2018 ed il giugno 2018, abbia preteso tali somme in denaro attraverso reiterati episodi di minacce e violenza anche utilizzando un coltello.

L’uomo ha anche minacciato telefonicamente di morte i due arrivando fino al al danneggiamento dell’abitazione del padre, che di fronte a tale furia cieca del figlio si è visto costretto ad abbandonare la propria abitazione e cambiare addirittura città. L’arrestato ha minacciato il padre con un grosso coltello da cucina, poi rinvenuto dai militari nel corso di una perquisizione. Lo scorso 15 maggio Francesco Sidoti era entrato di nascosto nella casa del padre arrecando danni alle suppellettili costringendo l’uomo a consegnargli 350 euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa