home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Inviati viveri per altre 24 ore sulle navi con 450 migranti al largo di Pozzallo

Sulla Protector del dispositivo Frontex e sul pattugliatore Monte Sperone delle Fiamme gialle saranno portati anche omogeneizzati, latte e succhi di frutta, per i bambini. Il sindaco Ammatuna: «Lì sopra ci sono persone e non merci»

Migranti, inviati viveri per altre 24 ore sulle navi con 450 migranti al largo di Pozzallo

La Protector, con migranti a bordo, al largo di Pozzallo

Saranno consegnati viveri e bevande sufficienti per almeno altre 24 ore alle navi della guardia di finanza e di Frontex fermi al largo di Pozzallo con a bordo oltre oltre 430 migranti.

Sulla Protector del dispositivo Frontex e sul pattugliatore Monte Sperone delle Fiamme gialle saranno portati anche omogeneizzati, latte e succhi di frutta, per i bambini, e mascherine e vestiti per eventuali necessità. A organizzare la consegna sarà il Comune di Pozzallo, col coordinamento della Prefettura di Ragusa. Non è prevista al momento alcuna fornitura di farmaci, di cui le navi militari sono dotate.

Sarà invece dimessa oggi dall’ospedale di Modica la ventenne migrante che ieri è stata protagonista di un’evacuazione medica dalla nave Monte Sperone della guardia di finanza perché fortemente disidratata. Con lei si trovano i suoi due piccoli bambini che sono stati prelevati successivamente.

Resteranno ancora ricoverati altri due migranti nell’ospedale di Modica, ricoverati ieri sera, uno per una grave forma disidratazione e l’altro per una polmonite.

«Speriamo che la situazione si possa sbloccare al più presto possibile - ha detto il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna - a bordo delle due navi ci sono persone che soffrono e non merci. Al momento non abbiamo alcun segnale. Noi abbiamo un sistema di accoglienza ormai collaudato ed efficiente - aggiunge il sindaco - ma abbiamo bisogno di tempo per metterlo in funzione a pieno regime. Quello che sta accadendo è incredibile, sulle navi ci sono persone che hanno bisogno di assistenza e di luoghi adatti a cure e riposo. Speriamo che la situazione si sblocchi al più presto».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa