home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Volo in ritardo per il maltempo? La compagnia deve risarcire lo stesso

La sentenza del giudice di pace di Marsala che ha condannato Ryanair dopo che un volo da Trapani diretto a Bergamo atterrò a Bologna e tre ore dopo l'orario previsto: 250 euro di risarcimento per ogni passeggero

Taglio dei voli Ryanair, grido d'allarme a Trapani

Una sentenza stabilisce che le avverse condizioni metereologiche non esimono le compagnie aeree dal rimborso ai passeggeri per i voli che atterrano con oltre tre ore di ritardo sull'orario previsto o che vengono dirottati altrove.

Dopo la recente sentenza del giudice di pace di Alcamo, è stato, infatti, il suo omologo del Tribunale di Marsala a dare ragione a sei passeggeri, condannando la Ryanair a versare loro 250 euro ciascuno per il volo che la sera dell’11 maggio 2017 doveva condurli da Trapani-Birgi a Bergamo-Orio al Serio e che, invece, a causa del maltempo fu fatto atterrare a Bologna con successivo trasferimento in pullman fino all’aeroporto di Bergamo, dove i passeggeri sono arrivati l’indomani mattina alle 7.15.
Il giudice Petrone ha, pertanto, accolto la tesi dell’avvocato Antonino Rallo, che ha fatto leva sulla giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea, e ha osservato che le condizioni atmosferiche avverse addotte dalla Ryanair «potevano essere conosciute dalla compagnia aerea ancora prima della partenza del volo».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa