home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Foto e denuncia shock di Ong spagnola: «Libia lascia morire mamma e bambino»

Su Twitter, post del fondatore della Proactiva Open Arms: «I libici hanno detto di aver intercettato una barca con 158 persone fornendo assistenza medica e umanitaria, ma non hanno detto che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo e hanno affondato la nave perché non volevano salire sulle motovedette. E' anche colpa dell'Italia». Salvini ribatte: «Bugie e insulti, io tengo duro»

Foto e denuncia shock di Ong spagnola:«Libia lascia morire mamma e bambino»

La Libia avrebbe lasciato morire una donna e un bambino che erano a bordo di un gommone in difficoltà. Lo denuncia Proactiva Open Arms pubblicando su Twitter le foto dei due corpi in mare, tra i resti di una barca. «La Guardia Costiera libica ha detto di aver intercettato una barca con 158 persone fornendo assistenza medica e umanitaria - ha scritto il fondatore della Ong Oscar Camps - ma non hanno detto che hanno lasciato due donne e un bambino a bordo e hanno affondato la nave perché non volevano salire sulle motovedette».

IL VIMINALE: «E' UNA FAKE NEWS»

Nelle foto si vedono i corpi di una donna e di un bambino, ormai privi di vita e appoggiati a quello che resta del gommone. «Quando siamo arrivati - dice ancora Camps - abbiamo trovato una delle donne ancora vive ma purtroppo non abbiamo potuto far nulla per l’altra donna e il bambino». Secondo Camps i due sarebbero morti poche ore prima che la nave di Open Arms arrivasse nella zona.

«Ogni morte - è poi l'accusa che la Ong spagnola lancia nei confronti dell'Italia - è la conseguenza diretta di quella politica. Denunciamo l’omissione di soccorso in acque internazionali e l’abbandono di una persona viva e i cadaveri di un bambino e una donna dalla presunta guardia costiera libica, legittimata dall'Italia».

A bordo della nave c'è anche il deputato di Leu Erasmo Palazzotto. «Matteo Salvini - ha scritto su Twitter pubblicando la foto della donna e del bambino - questo è quello che fa la guardia costiera libica quando fa un salvataggio umanitario. Open Arms ha salvato l’unica superstite mentre i tuoi amici libici hanno ucciso una donna e un bambino. Almeno oggi abbi la decenza e il rispetto di tacere e aprire i porti».

Salvini, per parte sua, a stretto giro di poste ha replicato su Facebook all'accuse rivolte all'Italia da Proactiva Open Arms: «Bugie e insulti di qualche Ong straniera - ha scritto il ministro dell'Interno - confermano che siamo nel giusto: ridurre partenze e sbarchi significa ridurre i morti, e ridurre il guadagno di chi specula sull'immigrazione clandestina. Io tengo duro. #portichiusi e #cuoriaperti». 

Sempre il titolare del Viminale, precedentemente, su Twitter aveva scritto: «Due navi di Ong spagnole sono tornate nel Mediterraneo in attesa del loro carico di esseri umani. Risparmino tempo e denaro, i porti italiani li vedranno in cartolina».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • carmelo966

    19 Luglio 2018 - 08:08

    Bene, meglio Spagna, Francia,Olanda, che già qui ne abbiamo abbastanza!

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa