home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Le mani della mafia sull'ortofrutticolo, retata nel Siracusano

La polizia ha eseguito diversi provvedimenti cautelari. Le accuse: associazione mafiosa, droga, furti e rapina. L'operazione denominata Araba Fenice

Le mani della mafia sull'ortofrutticolo, retata nel Siracusano

Una vasta operazione antimafia è in corso nel Siracusano. La Polizia sta eseguendo una ordinanza con diversi provvedimenti cautelari. I provvedimenti sono stati emessi dal gip del Tribunale di Catania. Gli indagati sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alle estorsioni, traffico di droga, furti in abitazioni ed aziende agricole.

L´attività di indagine, condotta dalla Squadra Mobile di Siracusa, con l´ausilio dei poliziotti dell´analogo ufficio investigativo di Catania, ha consentito di accertare l´operatività nei territori della zona sud della provincia aretusea, di un gruppo, che grazie alla forza di intimidazione esercitata dai suoi appartenenti, aveva monopolizzato e condizionato l´intero mercato ortofrutticolo della zona. I poliziotti hanno altresì riscontrato una serie di attività illecite che andavano dalle estorsioni, al traffico di sostanze stupefacenti, alla commissione di furti ad abitazioni ed aziende agricole.

Nell’operazione, denominata Araba Fenice, sono impegnate sessanta unità della Polizia di Stato, con il Reparto prevenzione Crimine di Catania. Ulteriori dettagli saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra´ alle ore 12 a Catania, presso la sala stampa della Procura Distrettuale, in corso Italia, alla quale saranno presenti il procuratore capo, Carmelo Zuccaro, ed il questore di Siracusa, Gabriella Ioppolo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa